Cancro e tumore: prevenzione

Non esiste un metodo sicuro per evitare di sviluppare il cancro e tumore. Fra i fattori di rischio, ve ne sono alcuni che non si possono evitare, fra i quali l’età (i tumori colpiscono più frequentemente le persone anziane, sebbene possano verificarsi a qualunque età), la storia familiare (le cause possono essere ereditarie) l’ambiente di vita e di lavoro.

Dal-cancro-si-può-guarire-lo-dimostra-il-sorriso-del-piccolo-NoahTuttavia, i medici hanno identificato diversi modi di ridurre considerevolmente il rischio, fra i quali:

  • Smettere di fumare: chi fuma dovrebbe smettere e chi non fuma non iniziare. Il fumo è direttamente correlato a moltissimi tumori, non solamente quello polmonare, ma anche quello del colon, quello renale, vescicale e del distretto testa-collo . Smettere riduce il rischio nel lungo periodo.
  • Evitare l’eccessiva esposizione al sole: i raggi ultravioletti (UV) aumentano il rischio di tumori della pelle. È bene limitare l’esposizione al sole stando all’ombra, indossando indumenti protettivi o applicando filtri solari.
  • Dieta sana: scegliere una dieta ricca di verdura e frutta, contenente proteine derivate da cereali e carni magre.
  • Praticare esercizio fisico: l’esercizio fisico regolare è collegato ad una diminuzione del rischio di tumori. Trenta minuti al giorno di esercizio fisico sono uno standard accettabile.
  • Mantenere un peso accettabile: essere sovrappeso o obesi aumenta il rischio di sviluppare alcuni tumori. Sarebbe bene ottenere e mantenere un peso corporeo accettabile attraverso la combinazione di dieta ed esercizio fisico.
  • Bere con moderazione: l’alcol gioca un ruolo determinante nella crescita dei tumori del distretto testa-collo (insieme al fumo). E’ inoltre una delle possibili cause di una condizione patologica del fegato chiamata cirrosi. La cirrosi precede e favorisce la trasformazione tumorale delle cellule del fegato.
  • Fare i test consigliati: bisognerebbe programmare con attenzione i test che sono consigliati dai medici a seconda dei propri personali fattori di rischio.

Chiedere informazioni al proprio medico riguardo i vaccini disponibili: alcuni virus possono aumentare il rischio e favorire la formazione di tumori. La vaccinazione può prevenire l’infezione cronica da parte di questi virus, fra i quali ricordiamo quello dell’epatite B, che aumenta il rischio di tumori epatici, ed il papillomavirus, che aumenta il rischio di tumori della cervice, dell’utero e del cavo orale. In Italia la vaccinazione contro l’infezione da virus dell’epatite B è consigliata dal 1991 per i neonati e per i bambini sotto i 12 anni d’età e nei soggetti a rischio di contagio. La vaccinazione anti papillomavirus, invece, è consigliata alle adolescenti a partire dai 12 anni di età. L’infezione da virus HPV può colpire anche le donne adulte e gli uomini, ma l’efficacia della vaccinazione in entrambi i sessi diminuisce con l’età. Sarebbe prudente chiedere al proprio medico quali vaccinazioni siano appropriate per la propria condizione.

Fonte: www.humanitas.it

Outlet Scarpe Donna made in Italy

spedire

Cancro e tumore: prevenzioneultima modifica: 2016-10-13T12:18:57+00:00da felicemerola
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento